Notizie

 

6 maggio

Rosy Genduso, fondatrice e portavoce dell’Associazione "Mamme Separate" di Como - Direttore del Centro per la famiglia “Stella”  interviene al Convegno "Affido condiviso: intervento legislativo e ripercussioni sui climi relazionali/familiari Figli divisi o condivisi?"
6 Maggio 2006
Centro Congressi della Banca Popolare di Novara, Via  Negroni 12, Novara
Il pieghevole: ante interne - ante esterne

 

1 aprile

Associazione Mamme Separate onlus e Ufficio di Coordinamento del Piano di zona del distretto socio-sanitario di Como
organizzano un INCONTRO/CONFRONTO sul tema:
Disposizioni in materia di separazione dei genitori e affidamento condiviso dei figli DDL 3537 in vigore dal 16 marzo 2006
Sabato 1 APRILE 2006, ore 9 - 13
Sala Conferenza Ina Assitalia Como, Via Recchi 11
La locandina

 

marzo

Genitori separati non conviventi….il diritto ad avere la pagella dei propri figli…
Finalmente anche i genitori non affidatari (nel 90% i padri) potranno seguire e “controllare” la carriera scolastica dei figli.
E’ recente la normativa destinata a tutti i Direttori Generali degli uffici scolastici regionali, N. 7657/AO, a seguito del parere del Ministero della Giustizia, di chiarire e applicare definitivamente i contorti rapporti dei genitori separati attribuendo ad entrambi, padri e madri, diritti e doveri per vigilare equamente sull’istruzione dei figli.
La pagella dei figli di genitori separati dovrà essere data a entrambi i genitori. La prassi fino ad ora applicata escludeva il genitore non affidatario affidatario di richiedere informazioni e documentazione sull’andamento scolastico dei propri figli.
Se è vero che la funzione educativa deve essere svolta in funzione della necessità di sviluppo della personalità del figlio, inteso come soggetto di diritti nella sua centralità, anzichè delle aspettative e degli interessi personali dei genitori, questa normativa intende restituire ai figli di genitori separati una maggiore tutela che salvaguarda il diritto dei figli ad essere tutelati a ricevere cura e vigilanza sull’istruzione ed educazione dei figli e conseguentemente di accedere alla documentazione scolastica degli stessi. 
Gli Istituti scolastici quindi avranno un maggiore lavoro per poter soddisfare i diritti dei genitori, a nostro avviso una circolare non basta per riscoprire nuovi coinvolgimenti nella vita dei figli; occorre un maggior senso di responsabilità verso il proprio ruolo. La mamma affidataria deve chiamare in causa l’èx partner e il padre non affidatario ad assumersi la propria responsabilità educativa in  maniera costante e non una volta ogni tanto.
Certo per fare questo è necessario un lavoro a monte……aiutare la coppia che si lascia a non abdicare al proprio ruolo delegando l’altro a fare anche la propria parte; così facendo ai propri figli è stato sottratto affetto, tutela, e vicinanza.
www.miur.it

 

17 marzo

Una serata dedicata al tema del divorzio.
La troupe televisiva di RAI UNO si mobiliterà, per raccogliere testimonianze dirette sul tema del divorzio, di come le famiglie lo vivono, quali problemi per i figli, come ci si separa oggi, e con quali difficoltà.
Venerdì 17 marzo alle ore 23,30 su RAI UNO si parlerà dell' associazione e del Centro per le famiglie Stella, in merito all'approvazione della legge approvata il 24 gennaio scorso le cui norme entreranno in vigore giovedì 16 marzo, sull'affidamento condiviso dei figli minori nella separazione e nel divorzio.
La trasmissione conterrà riprese televisive della nostra associazione e della Cooperativa Sociale Stella, del nostro centro Regionale di Mediazione Familiare, promossa dall'Associazione, con intervista diretta a Rosy Genduso e a tutto il team che ruota intorno all'organizzazione (legali, mediatori familairi, psicologi e utenti dell'associazione e/ centro per le famiglie). Le interviste andranno in onda nel corso del programma TV SETTE.